Crea sito
0 In Recensioni Manga

Mazinga Z – Interval Pace

Recensione Manga: Mazinga Z – Interval Pace
Autori: Go Nagai, Takahiro Ozawa, Kaoru Osada
Genere: Manga (Autoconclusivo)
Anno: 2018

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi torniamo a parlare di manga – cosa abbastanza rara su questo blog, purtroppo – con Mazinga Z – Interval Pace, un volume autoconclusivo che si colloca tra la fine de Il Grande Mazinga (o dopo la fine di Goldrake? BOH) e l’inizio di Mazinga Z – Infinity. Si tratta di un prequel di quest’ultimo che contiene una serie di episodi molto carini e divertenti sul breve (e unico) periodo di pace per i protagonisti di Mazinga Z e Il Grande Mazinga.

Dopo la fine dei vari disastri finalmente i nostri eroi hanno persino il tempo di farsi una vita. Il manga, per l’appunto, si divide in una serie di episodi e ognuno di loro ha come protagonista uno dei personaggi principali delle due serie. Vediamo quindi Koji (in Italia conosciuto come Ryo o Alcor) che sta cercando di capire quale strada intraprendere, Testuya e Jun che sono alla ricerca di una casa e Sayaka oberata di lavoro. Nel frattempo scopriamo anche le varie questioni politiche che la battaglia con il dottor Inferno ha inevitabilmente portato alla luce.

Mazinga Z – Interval Pace è un manga che colma una grossa lacuna e che sicuramente andrebbe letto prima (anche dopo volendo) aver visto Mazinga Z – Infinity. Pur essendo infatti una serie di episodi relativamente leggeri è indispensabile per capire come mai i personaggi abbiano fatto certe scelte. In particolare questa storia priva di battaglie ha la possibilità di occuparsi a tempo pieno della psicologia del protagonisti. Scopriamo lati di loro di cui era impossibile sospettare l’esistenza e nello stessi tempo notiamo quanto siano maturati dalla fine della guerra.

Personalmente ho trovato molto azzeccata l’idea di dedicare ad ognuno un capitolo a sé stante, così da poter dare a tutti la possibilità di dire la propria e poi di confrontarsi con i compagni di squadra. In particolare si nota la differenza tra Koji e Tetsuya che hanno un un atteggiamento molto differente verso la società in cui vivono. Emerge poi la figura di Sayaka – qui anche come professionista e non solo come combattente – che deve vedersela anche con le questioni politiche in cui è coinvolto il padre.

E bisogna dire che proprio queste questioni, che saranno poi riprese in Mazinga Z – Infinity, sono la parte più interessante della storia (e guidano le azioni dei due rivali/amici Koji e Tetsuya). La cosa non sorprende: del resto due super robot fortissimi possono fare gola a chiunque e in particolare alcuni governi vogliono la loro tecnologia (con anche i piloti, pacchetto completo😂). Ma la vera domanda è: in tempo di pace… a che gli servono due robot combattenti?

Penso che questo sia abbastanza ovvio, ma non voglio fare spoiler. Nonostante la brevità del manga, però, è incredibile quanta critica ci sia in queste poche pagine. Oltretutto le varie vicende sono molto coinvolgenti e i disegni sono veramente una meraviglia. Sicuramente è un manga da avere per gli appassionati e per i nostalgici. Emozionante, divertente e all’avanguardia.

Bene, la recensione è finita e io sono curiosissima di sapere cosa ne pensate voi! Avete letto Mazina Z – Interval Pace? Lo leggerete? Fatemelo sapere nei commenti! Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole!

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto non dimenticare di condividerlo! È un piccolo gesto che può aiutarmi molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento

© 2020 - 2021 Da Un Universo All'Altro. Tutti I Diritti Riservati. I contenuti presenti sul blog daununiversoallaltro.it - dei quali è autrice la proprietaria del blog - non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autrice stessa. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autrice.