Crea sito
0 In Altri Argomenti

Follow Unfollow, Un’ Infastidita Riflessione Personale

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web! 

Dopo tantissimo tempo torna Post A Sorpresa, la rubrica del Martedì e del Giovedì i cui articoli possono riguardare qualsiasi argomento dal Progressive Rock al Blogging. Tuttavia il tema che cercherò di trattare oggi non ha nulla di divertente o piacevole e si configura come una delle cose più irritanti, uno dei comportamenti più strani e cringe del mondo dei social. Ebbene si, stiamo parlando di loro: i Follow/Unfollow. Una vera e propria spina nel fianco per tutti coloro che cercano di far crescere sui social la propria pagina, di qualunque argomento tratti. Che tu stia cercando di far emergere la tua passione, di pubblicizzare un blog o un canale YouTube, di far conoscere il tuo libro o la tua attività ti sarai imbattuto/a almeno una volta in queste persone che cominciano a seguirti per poi eliminarsi qualche giorno (se non qualche ora) dopo. Una vera e propria seccatura, soprattutto se si possiede una pagina non molto grande. 

Ma chi sono questi Follow/Unfollow?

Ebbene, questa particolare specie che popola Instagram e gli altri social è formata da persone il cui obiettivo è quello di spammarsi nei profili altrui nella speranza di recuperare qualche follower (il che è oggettivamente triste) per poi togliere il segui. Che abbiano raggiunto il loro obbiettivo oppure no, non è poi così importante: che tu abbia o no ricambiato il defollowatore seriale smetterà comunque di seguirti. Un comportamento irritante, oltre che irrispettoso nei confronti di chi si ritrova defolowato dopo qualche ora, che vorrei proprio poter comprendere. Dico poter perchè sinceramente non capisco quali benefici possa portare questo genere di tattica visto che ormai quasi tutti abbiamo l’applicazione per scovare simili comportamenti e che gli stessi social stanno cercando di punire tutti questi pseudofurbetti che devono ricorrere a simili stratagemmi perchè spesso non hanno contenuti. Come se non bastasse cercando Follow/Unfollow su Google ci si rende subito conto che è pieno di articoli che sconsigliano questo metodo, evidenziando quanto sia maleducato e irrispettoso nei confronti degli altri e quanto possa essere controproducente per la reputazione della pagina e della persona che la gestisce. 

Ma torniamo alla questione del rispetto e dell’educazione. I social sono pieni di persone talentuose e appassionate che cercano di portare ogni giorno contenuti di qualità. Persone che curano la loro pagina nonostante gli impegni, preparano in anticipo il materiale per portare nuovi contenuti, impiegano tempo e a volte anche denaro per dare il meglio alla loro community e alle persone che si aggiungeranno. Fare follow/unfollow è un po’ come dire “Guarda, il tuo impegno non conta nulla, mi serviva giusto un numero in più”. Non è molto carino quando si riceve un simile feedback e voi che state leggendo e magari avete subito questa cosa sapete quanto sia fastidioso ritrovarsi defollowati, soprattutto perchè spesso capita più volte in un solo giorno. A me personalmente è capitato spesso e mi sono sempre domandata a cosa servisse utilizzare questo metodo. Quali benefici porta? Che senso ha fare una cosa del genere? Ma soprattutto: come si fa ad essere così maleducati? E, batate bene, non mi sto riferendo alle persone che dopo mesi smettono di seguire una pagina: può capitare a tutti di cambiare gusti o magari di scoprire di non essere in sintonia con la persona che gestisce l’account. Io stessa ho smesso di seguire alcune pagine perché diventate inattive o perché la persona che le gestiva era divenuta un po’ troppo piena di sé ma questo non vuol dire che mi metterei a seguire persone a caso per poi defollowarle tutte in un secondo momento sperando che qualcuno continui a seguirmi. 

Tra l’altro mi soffermo su questo ultimo punto perchè, personalmente, ritengo che un comportamento del genere sia un po’ patetico. Lo so, posso sembrare brusca e forse anche sgarbata e cattiva ma sono fermamente convinta che se si tiene questo tipo di atteggiamento, che solitamente porta blocchi e cali di copertura, è perchè nella realtà non si hanno contenuti oppure non si ha voglia di curare la pagina, di investire tempo, di parlare con le persone per creare rapporti umani. Detto con tutta sincerità penso che tutte le persone che fanno follow/unfollow finiscano per ritrovarsi semplicemente con una serie di numeri e non con una community e mi dispiace perchè vuol dire che nonostante le belle parole e gli splendidi discorsi nel duemilaventi i numeri sono ancora più importanti delle persone, la quantità conta ancora più della qualità. 

Dopo questo lunghissimo sfogo scritto di getto (del quale spero si capisca qualcosa) chiedo a tutti voi cosa ne pensate di questo argomento e di questa strana moda che imperversa sui social e su Instragram in particolare. Aspetto con impazienza le vostre risposte e spero che tutti insieme riusciremo a fare luce su questi strani e assurdi comportamenti. 

Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole.

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto non dimenticare di condividerlo! È un piccolo gesto che può aiutarmi molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2020 Da Un Universo All'Altro. Tutti I Diritti Riservati. I contenuti presenti sul blog daununiversoallaltro.it - dei quali è autrice la proprietaria del blog - non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autrice stessa. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autrice.