0 In Altervista/ Blogging/ Internet/ Piattaforma Blogger/ Siti Web/ Webmaster/ WordPress

Statistiche Del Blog: Quando Possono Penalizzarti Come Blogger

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Le statistiche sono una delle metriche più utilizzate per comprendere i risultati di un blog/sito web ma esiste un momento specifico in cui potrebbero influenzare negativamente la tua attività blogger.

E no, non sto dicendo che danneggiano il tuo blog ma che possono influenzare negativamente te, la tua creatività, il tuo entusiasmo.

Si tratta della fase iniziale.

I risultato è che, ad un certo punto, la questione può diventare frustrante. Lo so perché anche io ci sono passata. Mi ricordo ancora quando, ad ogni nuova pubblicazione, andavo a vedere i risultati dei giorni precedenti e mi apparivano sempre scoraggianti.

La crescita di un blog, infatti, non è una cosa immediata. Salvo rarissime eccezioni i primi tempi le visite crescono molto lentamente dando l’impressione che l’impegno messo non stia portanndo nessun risultato.

Nonostante ciò, più i risultati mi sembravano piccoli più guardavo quelle statistiche. E più guardavo le statistiche più i risultati mi sembravano insignificanti. Una vera e propria ossessione.

Esito della questione: dopo neanche tre mesi avevo perso la voglia. L’entusiasmo era venuto meno, scrivere era diventato faticoso, progettare un post mi sembrava una perdita di tempo.

Ci ho rimesso molto anche in autostima. Perché i vlog non sono solo blog: sono progetti, sogni, impegno, passione, voglia di cambiare, punto di svolta, scelte, paure, consapevolezza…

Per me, in particolare, il blog era il mio primo vero progetto, il primo che uscisse fuori dalla mia cameretta e anche il mio primo vero tentativo di far parte del mondo del web che avevo sempre amato ma di cui ero sempre stata solo un’ utente silenziosa.

Era un progetto a cui tenevo davvero tanto. Nonostante ciò ormai mi ero demoralizzata. Per qualche mese il mio blog rimase lì, languente con pochissimi post fino a quando mi decisi ad affrontare il bivio: chiudere il blog oppure cambiare approccio. Cambiare approccio alle statistiche. E così cosa ho combinato?

Consapevole della mia ossessione ho preso una decisione drastica: non guardare più le statistiche per un anno! Lo so, sembra folle detto da una che i siti li realizza ma:

1) All’epoca non realizzavo siti
2) Conosco molto bene me stessa e se non avessi fatto così non me sarei venuta a capo

Per un anno, quindi, non ho guardato le statistiche né altre metriche. In Poche settimane avevo già ritrovato la voglia di scrivere, il piacere di condividere, il divertimento del cercare nuove idee.

Senza le statistiche ho scritto di più, ho scritto meglio, mi sono divertita a sperimentare con la frequenza di pubblicazione. L’anno successivo mi sono dimenticata di guardare le statistiche e l’ho fatto con qualche mese di ritardo.

Inutile dire che i risultati c’erano. Valeva la pena continuare fin dall’inizio ma se non avessi fatto così non me ne sarei accorta.

Questo per dirvi di non fare lo stesso errore che ho fatto io. Non vi dico di non guardare le statistiche per intero anno ma non diventame ossessionati. Cercate di avere un approccio sano e se vi rendete conto che non lo è cambiatelo. Non perdete l’entusiasmo per il vostro blog e i risultati arriveranno ❤️

Bene, anche questo post è finito e io sono curiosissima di sapere cosa ne pensate voi. Avete mai avuto porblemi con le statistiche? Che approccio avete? Fatemelo sapere nei commenti. Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole.

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto lascia un commento (ci tengo, lo ammetto) e condividilo! Sono piccoli gesti che possono può aiutarmi molto!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Hai bisogno di un sito web per te o per la tua attività? Scopri cosa posso fare per te!
Hai bisogno di un sito web per te o per la tua attività? Scopri cosa posso fare per te!