Crea sito
0 In Altri Argomenti

Paura Di Iniziare Qualcosa Di Nuovo

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Qualche sera fa mi sono imbattuta in un post Instagram (che trovate qui) che mi ha fatto molto riflettere e ho pensato che potesse essere utile parlarne anche qui. Del resto si tratta di una cosa che prima o poi proviamo tutti, qualsiasi sia il nostro progetto: la paura di iniziare qualcosa di nuovo. Non importa se si tratta di un libro, di una pagina web, di un corso di studi, la paura di cominciare c’è sempre. Del resto inziare una cosa nuova vuol dire mettersi in gioco quindi stravolgere la propria quotidianità e rischiare. Ora, quel post è molto specifico ma si può applicare veramente a qualsiasi cosa, in qualsiasi ambito ed è stato proprio questo che mi ha colpita. Così tra un po’ di esperienza personale e qualche riflessione vi racconto cosa ne penso e come l’ho vissuta io, nella speranza di esservi utile.

La Paura (Di Iniziare Ma Non Solo)

Partiamo da lei, il fulcro del nostro post: la paura. Non gli dò una connotazione specifica perché quando si inizia qualcosa di nuovo le paure nella realtà sono molte: la paura di fallire, di mettersi in gioco, di scoprire che non siamo capaci, di gettarsi nell’ignoto per qualcosa che non sappiamo dove ci porterà. Ebbene, quando ho aperto il blog è stato proprio così, un miscuglio di paranoie più o meno fondate. Far parte del mondo del web rea sempre stato il mio sogno più grande – che non avevo mai confessato a nessuno – ma quando finalmente ho avuto l’occasione di cominciare ho rimandato per ben due anni.

I dubbi Esistenziali

Questo perché mi sono resa conto che nella vita avevo sempre solo studiato ma non avevo mai provato a fare davvero qualcosa. Così ho cercato tante volte di prendere coraggio ma senza successo. Mi dicevo sempre che non era il momento giusto, che non avevo abbastanza conoscenze per iniziare, che non sarei stata in grado di creare il blog che volevo per chissà quanto tempo. E poi a chi poteva interessare ciò che da dire? C’erano già tantissime persone decisamente più brave di me a scrivere recensioni. Cosa avevo in più da dare?

Per di più non sapevo se sarei stata in grado di portare avanti il progetto, non sapevo nemmeno se ci credevo davvero. Si, la mia passione era sempre stata scrivere ma parte qualche fanfiction e qualche poesia (che volendo trovate qui) non avevo mai scritto nulla. In realtà seguivo pure pochi blog e le recensioni non sapevo neppure bene che cosa fossero. Cosa potevo combinare in queste condizioni? Solo pasticci, probabilmente.

La stessa cosa è accaduta con la pagina Instagram. Avevo visto le pagine di altre persone – che ho poi scoperto avere i follower finti, ma vabbé – ma non mi ero mai addentrata in questo mondo. Per di più ero una frana a fare foto quindi vi faccio capire come stavo messa. Anche qui ci ho messo mesi per aprire la pagina legata al blog, è dovuta arrivare la pandemia perché mi decidessi (rendiamoci quindi conto del livello del disagio).

L’Inizio

Come potevo fare quindi a superare tutto questo? Non lo sapevo, non avevo idea di come fare ma poi mi sono detta che non tentare era peggio che iniziare. Come avrei potuto sapere se era la mia strada, altrimenti? Ed è questo che dico a chiunque si sia trovato nella mia situazione: il rischio più grande che si possa correre e proprio quello di non tentare e poi avere rimpianti. Invece, se tenterete, perlomeno sarete sicuri di di aver vissuto un’esperienza che vi ha lasciato qualcosa.

Ed è stato con questa convinzione che una sera finalmente ho cominciato. Sono andata sulla piattaforma Blogger (che per me sarà sempre il meglio per chi è alle prime armi) e ho aperto un blog. Sapevo che non sarebbe stato facile ma mi sono decisa a provare lo stesso e così per un periodo l’ho portato avanti il blog con uno/due post a settimana mentre durante (e dopo) la pandemia addirittura ho postato tutti i giorni per mesi.

Cosa Capii In Questo Lasso Di Tempo?

Un bel po’ di cose! Dopo qualche mese mi sono resa conto che moltissime delle mie paure si stavano affievolendo. Stavo portando avanti un blog cinque giorni su sette, ero in grado di scrivere recensioni ma – sorpresa – ero in grado di scrivere anche di altro e si, c’erano delle persone che erano interessate a quello che avevo da dire anche se il mio blog non era perfetto, anche se la mia pagina Instagram lasciava a desiderare. E a proposito di Instagram, non solo mi piaceva ma cominciavo a riuscire a comprenderne i meccanismi. Stavo diventando brava a trovare le fonti giuste e informarmi e informare mi appassonava.

La Futilità Della Perfezione

Ebbene si, un’altra cosa che imparai in questo periodo è che la perfezione non esiste e non la esige nessuno. Le persone non cercano la perfezione, né sui blog né su Instagram né da nessun’altra parte. Sapete cosa cercano? Persone come loro, qualcuno che racconti qualcosa che possono sentire vicino e affine. Non servono le foto perfette e i testi impeccabili ma la voglia di raccontarsi, raccontare e andare avanti.

Il Miglioramento E’ Sempre Apprezzato

Il fatto che la perfezione non sia accattivante non significa che non bisogna cercare di migliorarsi, al contrario! Le persone apprezzano quando una persona dà tutta sé stessa per migliorarsi perché la perfezione non è empatica ma i percorsi si. Tutti coloro che cominceranno ad interessarsi a voi alla fine guarderanno questo e sapete perché? Perché anche loro stanno affrontando un percorso ed è bello sapere di non essere soli, che c’è qualcuno che come noi sta cercando di portare avanti qualcosa e sta affrontando delle difficoltà. Penso che sia una delle cose più belle del web e mi dispiace essermene privata per tanto tempo a causa della paura.

Il Cambiamento

Migliorarsi spesso vuol dire cambiare, magari anche stravolgere il proprio modo di portare avanti un progetto. Questa è un’altra cosa che all’inizio mi ha spaventata parecchio. Sapevo che nel corso del tempo avrei sentito il bisogno di cambiare ma temevo che fosse una pessima idea. Ti dicono sempre che devi trovare il tuo stile perché così ti distingui ma si dimenticano di specificare che cambiare fa parte del gioco. Se qualcuno me lo avesse detto all’epoca non mi sarei fatta tutti questi problemi e forse sarei stata più decisa e veloce nelle mie scelte.

Il Cambiamento È Essenziali

Vi posso dire che nel corso del tempo ho cambiato molte cose sia qui che su Instagram. Questo blog ne ha viste di ogni: ho cambiato non so quanti temi prima di trovare quello giusto, ho aggiunto e tolto argomenti e nella realtà ho anche cambiato piattaforma, infatti ora sono con Altervista. In pratica questo piccolo spazio sul web ne ha passate parecchie e non avete idea di quanta paura abbia avuto ad ogni singola modifica che ho fatto.

Avevo timore che i nuovi argomenti non fossero interessanti, che non sarei riuscita a portarli avanti o che il cambiamento non sarebbe stato apprezzato. La stessa cosa è stata per Instagram: ho cambiato ben quattro feed e ora sono in procinto di modificare quello attuale, ho stravolto il mio modo di fare le storie non so quante volte e sapete alla fine cosa ho imparato da tutto questo? Che il cambiamento è l’essenza stessa di Internet! Il web di per sè è un mondo in costante evoluzione ed è normale che dopo un po si senza l’esigenza di cambiare: rinnovarsi è la chiave per navigare al meglio nel mondo di internet, le novità sono il vento che spingono la vela della nostra barca.

Trovare Il Proprio Stile

Ebbene, voi non ci crederete ma tutto questo è applicabile a qualsiasi campo. In un mondo come il nostro, che corre velocissimo, cambiare non è un problema ma un pregio. Non abbiate paura quindi se sentite che il vostro progetto – qualunque esso sia – ha bisogno di una nuova spinta propulsiva. Tentate, sperimentate e divertitevi e alla fine scoprirete che il vostro stile non sarà mai statico, ma inevitabilmente diventerà qualcosa di di fluido, cambierà e crescerà con voi! A alla fine sarà lo specchio del vostro percorso e le persone lo apprezzeranno.

L’Impegno

Ecco un’altra cosa che all’inizio può spaventare e che a me personalmente ha dato molto da pensare. Cominciare un nuovo progetto vuol dire prendersi un impegno e quindi lavorarci con costanza, altrimenti non potrà mai dare risultati. All’inizio ovviamente non è semplice ma se ce l’ho fatta io che sono la persona più sbadata al mondo voi ce la farete alla grande. Il segreto sta nell’andare per gradi, non potete pensare di fare tutto in una volta. Per esempio io con questo blog ho cominciato a postare solo due volte alla settimana e piano piano sono riuscita ad arrivare anche a cinque. Nel tempo poi ho ridimensionato visto che tengo anche una pagina Instagram molto attiva. Adesso posto quattro volte a settimana qui sul blog (Lunedì, Martedì, Mercoledì e Giovedì) e un giorno si e un giorno no su Instagram.

Cambiare La Propria Quotidianità

Ebbene si, iniziare qualcosa di nuovo vuol dire cambiare la propria quotidianità e soprattutto per me che sono molto abitudinaria non è stato facile. Anche in questo caso quindi vi consiglio di andare per gradi e alla fine vedrete che il vostro progetto diventerà parte della vostra vita e non lo percepirete più come un qualcosa di nuovo all’interno della vostra routine. Al contrario, vi renderete conto che mancherebbe molto non avere più quell’impegno. Io non saprei più immaginare la mia vita senza il blog ed Instagram, perché sono cose che mi permettono di esprimermi e di avvicinarmi sempre di più al mio sogno.

Ebbene, ci sarebbe ancora tanto tantissimo da dire ma approfondiremo tutti in prossimi post anche perché altrimenti rischio di diventare logorroica. Come avrete capito però a me una nuova avventura ha fatto solo bene, mi ha fatto conoscere persone fantastiche ed ad oggi sono felice di essermi messa in gioco.

E voi? Avete mai avuto paura di iniziare qualcosa di nuovo? Cosa ne pensate della mia esperienza? Vi va di raccontarmi la vostra? Fatemelo sapere nei commenti! Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole!

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto non dimenticare di condividerlo! È un piccolo gesto che può aiutarmi molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento

© 2020 - 2021 Da Un Universo All'Altro. Tutti I Diritti Riservati. I contenuti presenti sul blog daununiversoallaltro.it - dei quali è autrice la proprietaria del blog - non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autrice stessa. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autrice.