Crea sito
0 In Recensione Film Drammatico/ Recensione Film Western/ Recensioni Film

Ombre Rosse – Recensione Film

Recensione Film: Ombre Rosse
Regia: John Ford
Interpreti: Claire Trevor, John Wayne, Andy Devine, John Carradine, Thomas Mitchell, Louise Platt, George Bancroft, Donald Meek, Berton Churchill, Tim Holt, Tom Tyler
Genere: Western
Anno: 1040

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi sono qui per parlarvi di Ombre Rosse un film importantissimo per la settima arte. Una pellicola spettacolare che racconta una storia insolita trattando una grande quantità di temi. Una storia che raccoglie tante storie e diventa il pretesto per mostrare l’ipocrisia dell’umanità.

La nostra avventura comincia a Tonto, cittadina dell’Arizona dove una serie di personaggi si prepara a prendere la diligenza per Lordsburg. I nostri compagni di viaggio sono Dalla, Josiah Boone, Lucia Mallory e Samuel Peacok. Questi bizzarri viaggiatori dovranno affrontare un lungo percorso, reso pericoloso dagli indiani guidati da Geronimo. Scortata per un piccolo tratto la diligenza raccoglie altri tre personaggi: il ricercato Ringo, il giocatore Hatfield e il banchiere Raffaello Gatewod. Questo gruppo sarà il fulcro della storia, che si sviluppa intorno ad ogni personaggio. Una strada che riserverà tantissimi pericoli ma che funge da pretesto per abbattere i pregiudizi.

Incentrato sull’ipocrisia questa pellicola propone il viaggio come metafora del percorso interiore dei protagonisti. Alcuni troppo altezzosi, altri decisamente snobbati, saranno costretti a collaborare e a conoscersi per poter arrivare salvi a Lordsburg visto che la scorta non potrà seguirli oltre il confine dell’Arizona. Rimasti soli, dovranno imparare a rispettarsi, a conoscersi o anche solo a sopportarsi. Sarà indispensabile la massima cooperazione per affrontare gli imprevisti e il primo confronto sembrerà non portare a nulla le successive discussioni mostreranno parecchi risultati e alcuni passeggeri stringeranno legami molto forti.

Un altro punto cardine di Ombre Rosse è sicuramente il dolore. Ogni passeggero ha infatti la propria vita, spesso segnata da eventi infelici. Vi sono alcuni di che si ritengono superiori agli altri e altri che si considerano delle nullità o come qualcuno da sdegnare. Ognuno di loro ha il proprio cruccio, le proprie insicurezze, il proprio modo di vedere la vita. Alcuni di questi passeggeri vanno a Lordsburg con un obiettivo preciso, come Ringo, oppure perché obbligati dalle circostanze.

Una serie di personaggi che osserviamo in tutta la loro umanità mentre cercano, a modo loro, di fare del proprio meglio. Alcuni entreranno nel cuore dello spettatore, altri risulteranno insopportabili a chi guarda ma, alla fine di questa grande avventura, tutti quanti avranno rappresentato qualcosa, nel bene e nel male.

Una pellicola spettacolare, dai risvolti inaspettati, che raggiunge momenti di straordinaria emozione. Un film eccezionale, che ancora oggi colpisce al cuore e che finisce per ricordarci che l’appartenenza ad una determinata classe sociale altro non è che un’invenzione delle persone.

Ok, io ho espresso la mia opinione, ora aspetto la vostra! Fatemi sapere cosa ne pensate di Ombre Rosse! Nel frattempo vi ringrazio come sempre per il tempo che avete dedicato alle mie parole.

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto non dimenticare di condividerlo! È un piccolo gesto che può aiutarmi molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2020 Da Un Universo All'Altro. Tutti I Diritti Riservati. I contenuti presenti sul blog daununiversoallaltro.it - dei quali è autrice la proprietaria del blog - non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autrice stessa. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autrice.