Crea sito
0 In Altri Argomenti/ Festività/ Recensione Film Commedia/ Recensione Film Drammatico/ Recensioni Film

Love Actually – L’Amore Davvero – Recensione

Recensione Film: Love Actually – L’Amore Davvero
Regia: Richard Curtis
Interpreti: Hugh Grant, Colin Firth, Emma Thompson, Keira Knightley, Bill Nighy, Liam Neeson, Laura Linney, Alan Rickman Lúcia Moniz, Rowan Atkinson, Claudia Schiffer, Thomas Brodie-Sangster, Heike Makatsch, Martin Freeman, Joanna Page, Andrew Lincoln, Gregor Fisher, Martine McCutcheon, Nina Sosanya, Kris Marshall, Rodrigo Santoro, Chiwetel Ejiofor, Abdul Salis, Billy Bob Thornton, Sienna Guillory, Jill Freud, Lulu Popplewell, Wyllie Longmore, Nancy Sorrel, Shannon Elizabeth, Denise Richards, Ivana Miličević, January Jones, Elisha Cuthbert, Olivia Olson
Genere: Commedia, Drammatico, Sentimentale
Anno: 2003

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi comincia la prima settimana Natalosa e la prima tappa non poteva che essere Love Actually, un film di cui non si può assolutamente fare a meno durante le feste di Natale. Nonostante non sia recentissimo l’attualità delle dieci storie raccontate è sempre pazzesca e contribuisce a dare quel senso di dolcezza tipico dello spirito natalizio!

Qualche settimana prima di Natale dieci storie d’amore si intrecciano tra un regalo e l’altro. Ognuna di queste vicende ha in sé qualcosa di diverso: ci sono coppie appena sposate e coppie sposate da tanti anni, amori impossibili, storie che attraversano paesi e storie dal triste finale. Il tema, ovviamente, è sempre quello dell’amore che ci accompagna dolcemente durante le quattro settimane che precedono il Natale.

Passano gli anni ma Love Actually è sempre un gran film, una di quelle storie di Natale che veramente lasciano il segno. Il suo punto di forza sta nell’aver rischiato di fare un pasticcio. Raccontare dieci storie diverse con più di venti personaggi principali infatti non era facile. Il rischio di creare solo un gran minestrone era dietro l’angolo tuttavia bisogna ammettere che il regista (nonché sceneggiatore) ha sfruttato al massimo il tempo a disposizione per ogni personaggio raccontando solo ciò che era veramente importante.

Il fatto che i personaggi abbiano relativamente poco spazio però non significa che vengano tralasciati il carattere e la personalità di ognuno. Alla fine del film conosceremmo tutto di loro: passato, futuro, gioie, dispiaceri e pentimenti.

C’è poi da dire che questo capolavoro natalizio ha dalla sua parte un cast stellare! Si tratta di attori e attrici contemporanei che hanno fatto film di grande spessore e che anche in questo caso sono riusciti a dare il meglio.

Da lodare sicuramente anche l’intreccio. Le storie infatti sono tutte legate in qualche modo. Certo, in alcuni casi è più palese mentre in altri bisogna ragionare di più ma il risultato finale è eccezionale. Lo spettatore infatti si trova davanti alla sconfinata bellezza di vite che legano, incontrano o magari solamente sfiorano altre vite. E non c’è niente di più bello e poetico che vedere come tutto alla fine sia perfettamente collegato.

Se invece vogliamo parlare delle tematiche beh, qui potremmo andare avanti per ore! Ovviamente il tema più importante è quello dell’amore ma come sappiamo esistono tante forme d’amore e il film cerca di mostrarle tutte: abbiamo quindi l’amore tra marito e moglie, tra padre e figlio, l’amicizia, l’amore LGBT… c’è tutto in questo film, tutto quello che si può trovare nel mondo reale tanto che sarà quasi impossibile non rivedersi in almeno una delle storie raccontate. Del resto questo è un film sulle persone per le persone, una storia per noi che parla di noi.

E sappiamo che le storie vere, quelle che ogni persona porta con sé, sono tante e ugualmente affascinanti. E così ci troviamo davanti all’amore giovanile, all’amore che sboccia troppo presto o in tarda età, all’amore che finisce e ci costringe a ricominciare… all’amore e basta.

Ovviamente non dobbiamo pensare di trovarci davanti ad una storia principalmente triste o principalmente comica. I due generi si alternano così come nella vita reale si alternano la felicità e la tristezza. Il film infatti non si è preoccupato di restare o uscire da un determinato genere, ha semplicemente raccontato tutte le vicende nel modo più opportuno. Sotto questo punto di vista non si può nascondere che questa scelta sia stata molto azzeccata: purtroppo spesso i film si precludono alcune scene o temi perché devono rimanere all’interno di un genere preciso dimenticandosi che la vita non è divisa per generi cinematografici.

Per quanto riguarda tutta la parte natalizia che dire? E’ perfetta! Tutte le storie ruotano attorno alla festività anche perché è proprio durante la notte di Natale che tutti i nodi verranno al pettine. Per alcune vicende ci sarà un lieto fine, per altre no ma il finale lascia intendere, giustamente, che le vite di questi personaggi andranno avanti e che quindi le occasioni per essere felici non mancheranno.

In poche parole Love Actually è la storia perfetta per le persone sensibili e per coloro che sotto sotto hanno un animo romantico e sentimentale. Una serie di vicende che scaldano il cuore e che non potete assolutamente perdere a Natale!

Ok, la recensione è finita e io sono curiosissima di sapere il vostro parere: conoscevate questo film? Lo avrete visto o lo vedrete? Fatemelo sapere nei commenti! Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole.

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto non dimenticare di condividerlo! È un piccolo gesto che può aiutarmi molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento

© 2020 Da Un Universo All'Altro. Tutti I Diritti Riservati. I contenuti presenti sul blog daununiversoallaltro.it - dei quali è autrice la proprietaria del blog - non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autrice stessa. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autrice.