3 In Blogtour/ Diario di viaggio di una blogger sentimentale/ Internet/ Social

Lasciare I Social: Dopo Quasi Sei Mesi Ne Riparliamo

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi nuovo post dedicato al mondo di internet e, in questo caso, alla mia esperienza di abbandono dei social come content creator. Come mai? Il 22 Maggio 2022 ho scritto un post dove spiegavo come mai avevo deciso di lasciare i social ma in realtà il mio ultimo post da creatrice di contenuti per i social risale a Febbraio 2022, l’ultimo mese in cui mi sono dedicata ad Instagram. Mi ero resa conto, infatti, che portare avanti la mia pagina era diventato troppo pesante e che il divertimento aveva lasciato posto alla frustrazione dato che i miei contenuti avevano una copertura miserabile.

Lasciare i social non è stata una scelta facile. Ho preso la decisione definitiva solo a maggio proprio perché ho riflettuto molto prima di abbandonare tutto. Per una blogger, non essere sui social (almeno su uno) può essere controproducente e ne ero consapevole. Tuttavia dopo un’attenta riflessione mi sono resa conto che Instagram (e anche gli altri social pieni di algoritmi assurdi) non faceva più per me. E così ho inventato “il lato social” di questo blog (Diario Di Viaggio Di Una Blogger Sentimentale) in parte separato dal blog principale. E’ stata una bellissima esperienza fin dall’inizio ma visto che siamo arrivati a quasi sei mesi da quando ho lasciato i social (mancheranno tre giorni al compimento quando leggerete questo post) ho pensato di fare un piccolo bilancio con voi!

Partiamo con un’affermazione decisamente sentimentale: come passa il tempo. Sul serio, questi mesi sono volati via così velocemente che non mi ero accorta che è quasi metà anno che sto lontana da Instagram. Sono cambiate un bel po’ di cose da quando sono solo qui (e ne cambieranno a settembre quando riaprirà il canale YouTube) ma tra tutte le una mi ha sorpreso molto:

I social non mi sono mancati.

Sono molto stupita nel rendermene conto. Quando ho lasciato Instagram la prima cosa che ho pensato è stata che mi sarebbe mancato. Perlomeno dal lato della creazione dei contenuti (le persone che seguivo continuo a seguirle anche se in questi mesi non ho mai aperto Instagram). E invece no. In questi mesi non sono tornata neppure per scollare la home. La verità è che non mi sento ancora di tornare, neppure come semplice utente.

Questi mesi senza Instagram, infatti, sono stati rigeneranti. Mi sono disintossicata da tutta la negatività e degli algoritmi pazzi che mi avevano portato via l’energia creativa. Ho ritrovato il mio estro e ora posso incanalarlo in qualcosa che veramente mi piace. E sono finalmente libera dalla frustrazione di vedere i miei post considerati pochissimo. È davvero brutto impegnarsi e vedere sempre pochissimi risultati. Dopo un po’ ti smonti. In oltre mi rendo conto che adesso riesco a gestire molto meglio il mio tempo. Per scrivere un post per Instagram ci mettevo ore e poi restava ancora il blog (che richiedendo meno tempo mi ha dato più soddisfazioni).

Senza sentirmi sotto pressione per il meccanismo social ho ritrovato i miei ritmi e mi sonora resa conto di quanto tempo mi stesse portando via instagram. Posso dirlo? Per i miei gusti, davvero troppo. Io amo il web, non smetterò mai di dire che credo in internet in modo viscerale, ma ho una vita reale, un lavoro e altre passioni come la lettura, il cinema, i giocattoli… anche altri progetti online (come per esempio YouTube)! Instagram stava portando via tempo a tutto questo, tempo che finalmente sto recuperando e che posso dedicare a tutte quelle passioni che prima avevo fatto passare in secondo piano.

Con del tempo in più anche da dedicare ad internet non sono mancate delle belle sorprese. Ho iniziato a navigare con serenità nel mondo dei blog dove ogni giorno trovo notizie interessanti e post emozionanti. Mi sono fatta una vera e propria libreria di blog grazie ad un RSS Rider (ve ne parlerò presto, uno strumento vecchio quasi quanto internet che vale davvero la pena di avere) e ogni giorno ho la mia bacheca di notizie personale che mi catapulta in mondi colorati e pieni di belle parole con un solo click.

Navigando navigando ho anche capito che la convinzione che i blog siano ormai “morti” (ovvero qualcosa di statico e che nessuno commenta) è solo una leggenda metropolitana. La blogosfera è un universo internet pieno di persone meravigliose che sono attivissime sui loro blog e su quelli degli altri! No mancano commenti, scambi interessanti, incontri con persone affini che hanno la stessa sensibilità e scoprono di avere tanto da condividere. E si, i post personali sono ancora molto quotati, molto spesso sono quelli che piacciono di più!

Una volta su questo blog ho detto che i blog personali ormai
non andavano più. Errata corrige: vanno ancora alla grandissima!
E no, lasciare i social non è stato
controproducente
per la mia attività di blogger! Al contrario, sono arrivate tante
nuove persone sul blog e per ques
to vi ringrazio❤️!

In sostanza quindi cosa posso dire di questi sei mesi passati senza social? Che dietro i dubbi e le incertezze quella di lasciarli era la scelta migliore per me. Sono molto più serena adesso, ho scoperto un mondo che adoro e dove sto bene e ho smesso di farmi mille paranoie per il dover postare in un certo modo ad una certa ora. Ho ritrovato i miei ritmi, questo blog sta diventando quello che avevo sempre sognato e adesso posso scrivere come voglio quando voglio in un mondo che non è vincolato a follower e mi piace. Non sono affatto pentita della mia scelta. E’ una bella sensazione e ringrazio voi che state condividendo questo viaggio insieme a me❤️.

Bene, anche questo piccolo bilancio è finito e io sono curiosissima di sapere cosa ne pensate voi! Utilizzate i social per il vostro blog? Cosa ne pensate della mia scelta di lasciare i social? Fatemelo sapere nei commenti, nel frattempo vi anticipo che tra altri sei mesi torneremo a parlare dell’argomento per il bilancio finale di un intero anno in cui non ho creato contenuti per i social. Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole!

Al prossimo post!

Immagine Di Copertina Del Post: cloudlynx

Se il post ti è piaciuto lascia un commento (ci tengo, lo ammetto) e condividilo! Sono piccoli gesti che possono può aiutarmi molto!

3 Commenti

  • Rispondi
    Claudia
    5 Agosto 2022 at 10:18

    Provai ad iscrivermi ad Instagram un paio d’anni fa, ma mi resi subito conto che non faceva per me, in quanto non amo scattare fotografie, ma scrivere.
    Facebook, invece, lo uso da sempre e non ho mai avuto problemi. Quindi, non mi sono mai posta la possibilità di abbandonarlo.
    Quanto all’RSS Rider, un blogger tempo fa mi consigliò di crearne uno, e ci provai, ma non funzionava. O forse non seguii la procedura corretta.
    Attenderò il tuo post, allora, per capire bene come funziona.
    Un bacio.

  • Rispondi
    Silvia
    5 Agosto 2022 at 16:31

    Come social per il blog uso Instagram ma senza star lì ad impegnarmi molto e seguo solo chi ho il piacere di seguire e non per essere ricambiata. Instagram mi piace perché ci sono utenti molto interessanti. Facebook lo uso invece nel privato.
    Per seguire i blog che mi piacciono uso feedly, e sono curiosa di sapere il tuo uso con gli RSS.

  • Rispondi
    Gresi
    5 Agosto 2022 at 19:54

    Uso Ig da qualche anno come mezzo per condividere le mie letture. La linfa vitale di queste letture, però, come sai, è il mio blog, che a giugno ha spento sette candeline 🙂 Un tempo davo peso alla copertura dei post. Adesso… non me ne frega più niente! Voglio dire, se qualche passante si imbatte a leggere ciò che scrivo e lascia un commento sono più che felice. Altrimenti non mi rattristico. Perlomeno non più. Scrivo per me stessa, mi piace parlare di libri e di letture semplicemente perchè non ho nessuno con cui condividere i miei <> e così mi sento più “vicina” al mondo libresco 🙂

  • Lascia un Commento