0 In Recensione Film Drammatico/ Recensione Film Horror/ Recensioni Film/ Recensioni Film In Bianco E Nero/ Senza categoria

La Jena – Recensione Film

Recensione Film: La Jena
Regia: Robert Wise
Interpreti: Boris Karloff, Henry Daniell, Bela Lugosi, Edith Atwater, Russell Wade, Rita Corday, Sharyn Moffett, Mary Gordon, Donna Lee
Genere: Horror
Anno: 1945

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi nuova recensione di un film in bianco e nero di cui avevo tanto sentito parlare ma che non avevo mai avuto l’occasione di vedere: La Jena. Uno degli horror piú particolari che mi sia capitato di vedere.

A Edimburgo nel 1831 il dottor MacFarlane è il direttore di un università di medicina e nel frattempo si dedica allo studio della disciplina servendosi di cadaveri. Teoricamente dovrebbe utilizzare solo quelli che gli vengono forniti in modo legale dallo stato ma non ritenendoli sufficienti si affida ai servizi di Mr. Grey, un trafugatore di tombe e, all’occorrenza, anche assassino. I due sono decenni che riescono a non farsi scoprire ma l’arrivo di un giovane medico fresco di studi rimetterà tutto in discussione. Nel frattempo il dottor MacFarlane dovrà anche occuparsi di una bambina impossibilitata a camminare a causa di un incidente.

La Jena è un horror classico in tutti i sensi. È classico perché fa parte dell’epoca classica del cinema ed è classico perché ha una trama tipica dei romanzi horror classici. Non ci sono apparizioni a caso, nulla di orrendo nel senso in cui noi lo intendiamo oggi, ma c’è un inquietudine di base che accompagna tutto il film data anche dal fatto che, fino alla fine, non si capisce dove voglia andare a parare.

Il centro di tutto, però, sono i due protagonisti, indissolubilmente legati quasi come se fossero, in un certo senso, la stessa cosa. Il loro rapporto è di dipendenza nel senso più contorto del termine. Non possono, neppure volendo, stare troppo lontani l’uno dall’altro e questo perché effettivamente, sono similimente cattivi.

Da un lato, infatti, abbiamo Mr. Gray il trafugatore di tombe (e assassino quando manca la “merce”) dall’altro il Dottor. MacFarlane che vorrebbe essere migliore ma sotto i bei vestiti e i modi affettati nasconde un lato crudele. Infatti, conosce perfettamente i metodi con cui Mr. Gray gli procura il “materiale” da studiare ma non fa nulla per fermarlo, nascondendosi dritto il fatto che lo fa per la scienza e, anzi, lo asseconda. La cosa più divertente? Quando arriva il momento di servire quella scienza… non vuole operare per puro tornaconto personale e anche un po’ per vigliaccheria. Sarà, per assurdo, proprio Mr. Gray ad obbligarlo a fare, finalmente, qualcosa di giusto.

Ecco, credo che qui stia gran parte del significato del film: persino due tizi come questi possono fare qualcosa di buono. Persino in due tizi come questi c’è qualcosa di buono. Una capacità, un pizzico di cuore. Perché a tutto c’è un limite e c’è un punto dove persino un trafugatore di tombe e un medico con poco coraggio devono fermarsi.

Quello che invece, non ha freno, è il rapporto tra questi due personaggi. Un’ossessione sinistra che porterà entrambi alla rovina. Ed è qui che parte il lato sovrannaturale della vicenda. In realtà, ne La Jena la parte “paranormale” si palesa solo alla fine. Del resto è un film principalmente inquietante, dove ambientazioni che stanno tra il gotico e il grottesco vengono incorniciate da frasi criptiche pronunciate dai vari personaggi. È una storia che tiene sulle spine dove lo spettare si chiederà fino all’ultimo dove diamine vuole andare a parare la pellicola.

Ovviamente essendo io una persona che si spaventa molto facilmente ho apprezzato molto questo film. Grazie ad uno stile tipicamente classico (anche in senso hollywoodiano) non ci sono scene spaventose che spuntano fuori a caso. Ho potuto, quindi, godermi la pellicola senza perdermi neppure uno dei meravigliosi fotogrammi. E poi vi assicuro che la meschinità dei due protagonisti fa già abbastanza orrore di suo per quanto entrambi, chi più e chi meno, cerchino di giustificarla.

In sostanza, La Jena è un film che ho amato e che vanta un’interpretazione straordinaria da parte di tutti gli attori e un cast stellare. Ve lo consiglio se volete vedere una pietra miliare del cinema horror e soprattutto se non amate i film troppo spaventosi.

Bene, anche questa recensione è finita e io sono curiosissima di sapere cosa ne pensate voi. Avete visto La Jena? Lo vedrete? Fatemelo vedere nei commenti. Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole.

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto lascia un commento (ci tengo, lo ammetto) e condividilo! Sono piccoli gesti che possono può aiutarmi molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento

Hai bisogno di un sito web per te o per la tua attività? Scopri cosa posso fare per te!
This is default text for notification bar