0 In Altri Argomenti/ Festività/ Natale

Il Significato Dell’Albero Di Natale

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi per la quinta tappa della prima settimana natalosa parliamo dell’albero di Natale. Tutti gli anni infatti lo decoriamo, lo riempiamo di luci ma vi siete mai chiesti quale sia il suo significato? Andiamo a scoprirlo insieme!

Il Significato Dell’Albero Di Natale E Le Origini Nell’Antichità

Fin dall’antichità l’abete venne considerato un albero magico: gli egizi infatti lo collegavano alla nascita del Dio Biblos e alla Natività, mentre i greci lo avevano consacrato ad Artemide, dea della caccia ma anche protettrice delle nascite. I Celti, invece avevano l’abitudine di addobbare alberi sempreverdi in quanto li consideravano simbolo di lunga vita, mentre i Romani a gennaio decoravano le case con rami di pino. Le popolazioni scandinave e norrene inoltre decoravano gli abeti in quanto li consideravano il simbolo della vita, della rinascita e della forza necessaria per resistere alle intemperie dell’inverno.

La Celebrazione Di Yule

Durante la celebrazione di Yule, la festa celtica per il Solstizio D’Inverno, le persone decoravano gli abeti con candele che rappresentavano la luce del sole e delle stelle. Secondo la tradizione celtica infatti l’albero di Natale e L’Albero Della Vita sarebbero la stessa cosa.

Successivamente anche gli antichi romani ripresero questa tradizione e solitamente verso dicembre portavano in casa abeti o rami d’abete che si credeva avrebbero tenuto lontani gli spiriti maligni.

Nel 1400

Verso la metà del 1400 l’abete acquisì un significato diverso, infatti in Estonia veniva utilizzato da giovani che vi danzavano intorno per trovare l’anima gemella.

In Asia

Le popolazioni dell’Asia amavano molto l’abete che era considerato l’albero cosmico che stava al centro dell’universo, in un certo senso un Albero Della Vita, ruolo che gli verrà attribuito anche nella religione cristiana.

Il Signifcato Dell’Albero Di Natale Per Il Cristianesimo

Come abbiamo visto i significati dell’albero di natale sono stati principalmente legati alla vita. Ebbene questi significati vengono ripresi nella religione cristiana. Per il cristianesimo infatti l’abete è il simbolo della vita e del suo rinnovamento ma anche dell’immortalità di Gesù in quanto è un albero sempreverde. In realtà anche nella Chiesa antica c’era l’usanza di decorare gli abeti, una tradizione che naturalmente arrivava dai riti e dalle religioni pagane. Nel corso del tempo però l’abete divenne anche simbolo dell’espiazione del peccato originale e quindi di una nuova unione tra il mondo degli uomini e Dio e di Gesù stesso.

Il Significato Cristiano Dell’Albero Di Natale Nel Medioevo

Nel medioevo si diffuse una credenza che diceva che alla nascita di Gesù ogni albero si era scrollato la neve di dosso e aveva dato vita a nuovi germogli nonostante il freddo. Probabilmente fu proprio in questo periodo che i missionari cristiani – diventati più indulgenti rispetto all’epoca romana – cominciarono a credere che il fatto che Gesù fosse sceso sulla terra lo avesse reso il signore anche dei simboli pagani. Tra questi ovviamente c’era anche l’abete!

In pratica nel corso del tempo l’abete Natalizio ha avuto un significato costante di vita e di rigenerazione, a cui poi il cristianesimo ha aggiunto il proprio credo! E voi cosa ne pensate dell’albero di Natale? Vi piace decorarlo o siete più stile Grinch? Che significato ha per voi? Fatemelo sapere nei commenti! Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole.

Al prossimo post!

Fonti

www.varesenoi.it
www.santuariodisantarosalia.it
www.studentville.itwww.lifegate.it

Se il post ti è piaciuto non dimenticare di condividerlo! È un piccolo gesto che può aiutarmi molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento

© 2020 - 2021 Da Un Universo All'Altro. Tutti I Diritti Riservati. I contenuti presenti sul blog daununiversoallaltro.it - dei quali è autrice la proprietaria del blog - non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autrice stessa. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autrice.