Crea sito
0 In Altri Argomenti/ Instagram/ Social

I Social Sono Dannosi? Pregiudizi e Dintorni

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi affrontiamo uno dei temi più spinosi del mondo di internet: i social! Da quando sono diventati parte delle nostre vite sono stati presi di mira dai peggiori pregiudizi e c’è persino chi ha detto che sono dannosi, che hanno rovinato la società e che dovrebbero essere eliminati da internet… ma del resto si dicevano le stesse cose di internet stesso tanto tempo fa.

Ebbene, persino quando andavo a scuola io i professori cercavano di convincerci che i social non fossero affidabili e per un periodo persino io ci ho creduto. Tuttavia penso che oggi sia necessario avere una versione più ampia della questione e che limitarsi a dire ‘i social sono dannosi’ sia riduttivo e anche ingiusto nei confronti di tutti coloro che ogni giorno cercano di usarli per diffondere la cultura o per fare informazione.

I Pregiudizi Sui Social: Quali Sono E Da Dove Nascono

I principali pregiudizi sui social sono: i social hanno rovinato la società, i social alimentano l’odio, i social alimentano gli stereotipi, i social sono dannosi. Sono veritieri? In parte si. Purtroppo internet e i social in particolare ormai sono pieni di contenuti di scarsa qualità e sicuramente anche molti ‘influencer’ che si comportano in modo poco adatto hanno contribuito ad accrescere la diffidenza nei confronti dei social network. Come se non bastasse ci si mettono anche gli hater, persone frustrate che giocano a fare i leoni da tastiera. Ovviamente poi ci sono anche quelli che fanno cyberbullismo, i truffatori che spacciano per oro prodotti scadenti e via discorrendo. E’ ovvio, c’è del marcio nel mondo dei social ma non è forse lo stesso marcio che c’è anche nel mondo reale?

Da Un Pregiudizio All’Altro… Smontiamoli Tutti!

I Social Hanno Rovinato La Nostra Società

Error 404! I social non hanno rovinato la nostra società, hanno solo mostrato parti di essa che prima si notavano meno. Tuttavia queste parti c’erano già, facevano già danni. Quello che veramente è cambiato è stato il fatto che hanno trovato un modo per far arrivare i loro assurdi messaggi a molte più persone che, a loro discrezione, hanno scelto se dargli retta oppure no. Possiamo quindi dire che i social hanno dato spazio anche a chi dice stupidaggini ma non che abbiano rovinato la nostra società. Questo sistema faceva schifo già prima dei social e quelli che dicono che i social sono la rovina assoluta dovrebbero farsene una ragione!

I Social Alimentano L’Odio

Error 404 seconda parte. I social di per sé non alimentano l’odio, sono i singoli utenti che decidono che messaggio vogliono mandare con i loro account. Se ci sono cretini che scrivono cose schifose e altri cretini che li seguono non è colpa del social ma delle singole persone. In oltre è bene ricordare che gli stessi social si sono mossi per contrastare l’odio che gironzola tra un post e l’altro quindi dire che sono loro stessi che alimentano l’odio è scorretto. I social cercano anzi di limitare il più possibile l’odio e se ogni tanto qualche account gli scappa… beh noi utenti abbiamo il diritto (e secondo me anche il dovere) di segnalare quell’account. Io stessa ne ho segnalato uno una volta perché portava contenuti non appropriati e vi posso assicurare che è stato chiuso in pochissimo tempo.

Come se non bastasse sarebbe bene ricordare che l’odio non circola solo sui social ma anche su mezzi più tradizionali come televisioni, giornali e qualsiasi altro mezzo disponibile. Gli Odiatori non sono un fenomeno nuovo, hanno solo cambiato pelle.

I Social Alimentano Gli Stereotipi

In parte devo dare ragione a questa affermazione ma non si può negare che sui social ci siano anche esempi positivi. Tantissime persone con le loro pagine e i loro profili cercano di abbattere gli stereotipi e incoraggiano le persone ad essere semplicemente quello che sono. Come se non bastasse anche qui ci sarebbe un lungo discorso da fare perché anche i media tradizionali come la televisione, i giornali e (ahimè) anche il cinema hanno alimentato gli stereotipi e lo hanno fatto per decenni.

Il problema degli stereotipi non è nato con i social ma bensì è stato portato alla ribalta dai social… ed è stato un bene! Se non ci fossero stati i social secondo me nessuno si sarebbe fatto il problema e adesso staremmo ancora qui a pensare che le donne per essere belle devono essere tutte alte, magre,bionde e con gli occhi azzurri mentre gli uomini per essere belli devono essere tutti alti, palestrati e… anche loro biondi con gli occhi azzurri. I social sono stati utilissimi perché tantissime persone hanno potuto far sentire la loro voce e far capire che qualcosa non andava.

Specchio Specchio

Ebbene si, a qualcuno non piacerà mai questa verità ma i social sono lo specchio della nostra società, non mostrano nulla che non ci sia già nel mondo reale. Gli hater, i bulli, i truffatori hanno forse trovato un modo diverso per esprimersi ma non sono una novità. Ciò che però è importante è che i social mostrano tutta la nostra realtà e quindi anche la parte migliore. Certo, i cretini fanno più notizia ma questo non significa che sui social non ci siano anche – e soprattutto – persone acculturate e talentuose che cercano con i social di diffondere la cultura, di informare e di far passare messaggi positivi. Che ci crediate o no le persone positive sono la maggior parte e una volta trovate non si può fare a meno di rivalutare i social e il ruolo che hanno nella nostra vita.

I Social Sono Un Mezzo…

E’ proprio per questo che i social sono lo specchio della nostra società, perché sono solo un mezzo e sta all’utente decidere come utilizzarli. E’ la singola persona a dover decidere per cosa vuole utilizzare i social, se per mandare messaggi positivi, per parlare di sé o delle proprie passioni. I social, essenzialmente sono un’opportunità per… sta all’utente, alla singola persona decidere per cosa. Può scegliere di fare il leone da tastiera oppure può scegliere di aprire una pagina di libri, o di cinema, o di qualsiasi altra cosa. I mezzi non sono né buoni ne cattivi, solo opportunità… nel bene e nel male.

…Che Va Usato In Modo Consapevole

E’ importante essere consapevoli dei rischi dei social. Per esempio è bene non rendere mai pubblici i propri dati personali come numero di telefono, indirizzo di casa o cose simili. Nel caso aveste una pagina con la quale vorreste poter ottenere collaborazioni vi consiglio di utilizzare una mail specifica per la pagina o il blog e di evitare di utilizzare la vostra mail personale. In oltre sarebbe meglio evitare di contattare persone poco affidabili e di accettare di incontrale senza essere sicuri della loro buonafede. Se invece siete stati contattati da una persona ambigua, maleducata o evidentemente malintenzionata ricordatevi che potete bloccarla e segnalare l’account in modo tale da far capire al social che non gradite le attenzioni di quella persona e che forse non è il caso che rimanga sul social network.

Conclusioni… I Social Sono Dannosi?

Come tutte le cose i social sono dannosi quando sono usati nel modo sbagliato. Tuttavia se usati nel modo giusto possono essere una grandissima risorsa, far conoscere persone meravigliose e dare grandi soddisfazioni. Per quanto riguarda la parte brutta dei social è una parte che c’è anche nel mondo reale. Le persone dovrebbero preoccuparsi di risolvere quel problema nel mondo reale prima di demonizzare i social ma, si sa, il buonsenso non è più in voga da qualche anno.

Bene, il post è finito e io sono curiosissima di sapere cosa ne pensate voi! Secondo voi i social sono dannosi? Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole!

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto non dimenticare di condividerlo! È un piccolo gesto che può aiutarmi molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2020 Da Un Universo All'Altro. Tutti I Diritti Riservati. I contenuti presenti sul blog daununiversoallaltro.it - dei quali è autrice la proprietaria del blog - non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autrice stessa. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autrice.