0 In Recensione Libro Biografico/ recensione romanzo/ Recensione romanzo d'amore/ Recensioni Libri

Diario Di Una Blogger – Recensione Libro

Recensione Libro: Diario Di Una Blogger
Autrice: Francesca Mazzucato
Genere: Romantico Con Molto Internet, Autobiografico (?)
Anno: 2003

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Finalmente dopo mesi riesco a trovare il coraggio di scrivere la recensione di Diario Di Una Blogger, libro aspramente criticato quando uscì ma che a ma ha lasciato qualcosa cue non saprei spiegare. Qualcosa che sà di ricordi, di un web più spontaneo che sì è perso per strada, di nostalgia.

Francesca è una donna sposata che vive una vita tranquilla finchè non conosce Francis, giovane francese con il quale vive un amore intenso e totalizzante. La storia, però, dura pochi giorni perchè presto Francesca deve rientrare in Italia. Tornata alla sua routine, però, non riesce a dimenticare il ragazzo e, per ritrovarlo, decide di immergersi nel mondo dei blog. Francis ne aveva uno e gli era molto affezionato, forse riuscirà a rintracciarlo. Francesca, quindi, si lancia in questa avventura fatta di post sbrilluccicosi e divertenti inconsapevole di tutte le sorprese che il mondo online le riserverà.

Diario Di Una Blogger è uno dei migliori libri che abbia mai letto e – chissà – forse è più interessante oggi rispetto all’epoca in cui uscì (un ormai lontanissimo 2003). Con un ritmo incalzante, molto semplice e diretto la nostra protagonista ci racconta il suo navigare sul web da semplice utente (prima) e da blogger a tempo semi-perso (poi). Io non avevo accesso ad Internet nel 2003, ero solo una bambina durante i primi anni del web, ma internet ha da sempre un ruolo fondamentale della mia vita e poter leggere il racconto diretto degli albori dei blog è stato così emozionante che non riuscivo a staccarmi dalle pagine.

Io ho iniziato a navigare su internet parecchi anni dopo, nel 2010, eppure nella prima parte del libro ho ritrovato lo stesso spirito genuino che animava internet del 2010 e che gli ha permesso di diventare l’immensa struttura che oggi conosciamo. Ho ricordato e riconosciuto quel web fatto di glitter, di siti con la musichetta, ma soprattutto di persone semplici e dirette che mi hanno fatto innamorare di questo mondo online tanto da decidere di farne un lavoro.

Un lavoro che, nonostante tutte le difficoltà, amo.

Mentre leggevo avidamente una pagina dietro l’altra dentro di me montava la nostalgia di quel mondo online così semplice e autentico. “Che tempi!” ho pensato e mi sono un po’ pentita di non aver trovato il coraggio di iniziare prima con questo blog e con tutto in generale.

Poi, il libro ha preso una piega inaspettata in una seconda parte dove la protagonista – post dopo post, leggerezza dopo leggerezza – comincia la sua trasformazione verso il diventare… un hater. E’ stata una parte molto interessante che mi ha ricordato – ancora una volta – quanto sia facile scavalcare il confine che va dalla critica alla pura cattiveria e quanto un’azione che a noi può sembrare relativamente leggera possa portare a conseguenze importanti sulla vita di un’altra persona.

Inoltre è stato molto strano constatare quanto l’hating non sia mai cambiato. Internet è cambiato, si è evoluto grazie a tutti coloro che hanno contribuito a tenerlo vivo, ma non sono cambiate le dinamiche tossiche. Si sono solo spostate. Infatti, leggendo il libro, è evidente come le cose indegne che oggi succedono sui social succedessero già all’epoca sui blog. Luogo diverso, ma stesso modo di interagire, di muoversi, di fare del male. Una cosa che fa riflettere e mi fa comprendere che, nonostante gli anni, alcune persone non abbiano ancora capito che il web non è il cestino della spazzatura della loro frustrazione.

Per quanto riguarda la parte romantica del libro l’ho trovata scritta benissimo pur non essendo il mio interesse principale. Fortunatamente – per me – non è lunga e il fulcro sono comunque i blog e tutte le persone, le storie e le vite che si intrecciano in questi spazi virtuali. Tra l’altro amo il fatto che l’autrice abbia riportato i nomi e gli url dei blog così, se vuole, il lettore può ancora andare a cercarli.

Insomma, Diario Di Una Blogger è un libro che personalmente vi consiglio assolutamente se siete blogger e se amate internet. Quando uscì venne aspramente criticato anche per lo stile ma io ho trovato un’autrice con una penna fluida, accattivante e profondamente umana che mi ha subito conquistata che ha saputo raccontare il lato umano e sentimentale di un web che oggi è lontano nel tempo ma non per questo meno affascinante. Non so come ho fatto a vivere senza.

Bene, anche questa recensione è finita e io sono curiosissima di sapere cosa ne pensate voi. Avete letto Diario Di Una Blogger? Lo leggerete? Fatemelo sapere nei commenti. Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole.

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto lascia un commento (ci tengo, lo ammetto) e condividilo! Sono piccoli gesti che possono può aiutarmi molto!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments