0 In recensione romanzo/ Recensione romanzo d'amore/ Recensione Romanzo Mitologico/ Recensioni Libri

Briseis – Schiava Di Un Re – Recensione Libro

Recensione Libro: Briseis – Schiava Di Un Re
Autrice: Eleonora Fasolino
Genere: Romance, Romanzo Mitologico
Anno: 2021

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi, dopo veramente tantissimo tempo, torno a parlare di autori emergenti con Briseis – Schiava Di Un Re che ho acquistato dopo aver letto la meravigliosa recensione di @lunatikasbooks (la trovate qui). Si tratta di una lettura che ho finito in pochissimo tempo e che ho davvero apprezzato nonostante alcune cose non siano proprio nelle mie corde (parliamo solo ed esclusivamente di gusto personale).

Durante la guerra di Troia, Briseide viene catturata e diventa la schiava di Achille. Principessa di sangue reale farà molta fatica ad accettare la nuova condizione di schiava ma troverà un’ottimo alleato e amante in Patroclo e successivamente anche in Achille, anche se quest’ultimo è decisamente più difficile da raggiungere (metaforicamente parlando) visto che è più chiuso di un portone blindato. Tuttavia i tre instaureranno un rapporto molto particolare e insolito che li porterà a vivere in modo diverso le vicende della guerra.

Ebbene si, Briseis – Schiava Di Un Re è un altro retelling dell’Iliade e per quanto mi riguarda è decisamente più riuscito della Canzone Di Achille, che avrebbe potuto dare di più ma non l’ha fatto. Qui siamo ad un livello diverso: l’autrice ha saputo osare senza strafare, dando spazio a tematiche moderne e complesse senza appesantire la lettura. E sotto questo punto di vista, devo dirlo, è stato determinante lo stile. Fresco, modernissimo – ma anche poetico – che tiene incollato il lettore.

Il pezzo forte però sono i personaggi, qui portati alla massima caraterizzazione. Achille è fantastico, nel senso che è molto… Achille. La sua figura non è stata edulcorata e viene presentato per quello che è: imperfetto, impetuoso e irascibile. Però è anche capace di grandi gesti e ama nello stesso modo in cui odia, ovvero con tutto sè stesso. La stessa cosa vale per Patroclo che viene rappresentato com’è realmente, buono si’ ma non babbione come qualcuno ha lasciato intendere (Madleine Miller, sto parlando di te)!

Abbiamo poi la protagonista indiscussa: Briseide. Una principessa orgogliosa e coraggiosa ma prima di tutto una donna che non si conosce. La nostra giovane fanciulla, infatti, ha vissuto una vita nella bambagia e non ha mai avuto la possibilità di farsi valere e scoprire il suo vero carattere. Per incredibile l’incontro con Achille e Patroclo sarà un’occasione di crescita immensa. Assurdo, eh? Pure secondo me, ma amo che l’autrice abbia osato così perché per come ha descritto il tutto le situazioni funzionano perfettamente e sono credibili.

Per quanto riguarda invece il lato sentimentale questa è una storia poliamorosa. Sono sincera, sotto questo punto di vista sono stata un po’ titubante perché non è il genere di storia d’amore che mi attira. Faccio già fatica con le storie d’amore tra due persone, figuriamoci con tre😂. Ammetto quindi che in alcuni punti ero un po’ così, ma è una questione di gusti perché le descrizioni sono perfette. Diciamo che io sono più legata a storie come quella di Hector e Imelda di Coco oppure come quella di Il Cielo Può Attendere. Insomma amori esclusivi, eterni… e molto da film, lo ammetto. Quindi si, ero un po’ perplessa davanti a questa storia ma sono riuscita comunque ad apprezzarla.

Passando alle “note dolenti” (quindi che esulano dal mio gusto personale per le storie d’amore) è indubbio che ci siano delle inesattezze storiche. Molti sono gli stessi errori che si trovano nel film Troy (che ho apprezzato cinematograficamente parlando ma che si è preso molte “licenze” cinematografiche). Diciamo però che secondo me si può sorvolare su questa parte perché la storia è davvero coinvolgente e ben scritta. Sicuramente piacerà agli appassionati di mitologia e con tutti gli errori per me resta una spanna sopra alla Canzone Di Achille!

In sostanza quindi è un libro veramente bello che si legge piacevolmente e si rivela estremamente innovativo! Approvatissimo, l’ennesima prova che gli autori e le autrici emergenti non valgono meno di quelli/e già affermati/e! Consigliatissimo anche se, come me, non andate d’accordissimo con le storie d’amore.

Bene, anche questa recensione è finita e io sono curiosissima di sapere cosa ne pensate voi! Avete letto Briseis – Schiava Di Un Re? Lo leggerete? Fatemelo sapere nei commenti! Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole!

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto non dimenticare di condividerlo! È un piccolo gesto che può aiutarmi molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento