Crea sito
4 In Altri Argomenti/ Autori Emergenti

Autori Emergenti: Chi Sono E Perché Leggerli

Slave a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi parliamo di un argomento un po’ controverso che chi è sui social conosce bene ma che potrebbe essere un po’ difficile da comprendere per chi fosse estraneo ad Instagram e dintorni. E’ il fenomeno degli autori emergenti ed è relativamente nuovo così come sono relativamente nuove le collaborazioni tra autori emergenti e blogger tramite i social. Ebbene oggi parliamo un po’ di chi sono gli autori emergenti, di come si muovono nel mondo di internet, in generale di come vengono gestite le collaborazioni con bookblogger e bookgrammer (anche se di questo aspetto ci occuperemo meglio in un post dedicato) e del perché dovreste dargli un’occasione.

Chi Sono Gli Autori Emergenti?

Gli autori emergenti sono scrittori e scrittrici che ancora non sono diventati famosi magari perché alla loro prima pubblicazione, magari perché autopubblicati o perché scrivono in modo differente rispetto alle storie che si trovano nelle librerie. Possiamo distinguerli in:

Autori Veramente Bravi:

Sono persone che veramente sanno scrivere e sanno come destreggiarsi nel mondo dell’editoria. I loro libri sono ben scritti, curati, a volte sottoposti a editing se non addirittura riscritti più volte. Solitamente le storie di questi autori sono fresche e innovative e per questo motivo spesso pubblicate in self pubblishing oppure con case editrici emergenti. La particolarità di questi autori è di essere consapevoli: sono persone che chiedono ai/alle blogger recensioni oneste, non diventano pressanti e sono sempre pronti ad accogliere le critiche costruttive come un mezzo per migliorare. Questo non vuol dire che non ci restano male se la recensione è negativa ma semplicemente sanno che nessun’autore è perfetto e cercano di migliorarsi sempre.

Gli Autori Improvvisati:

Sono quegli autori che pensano che il loro libro non abbia bisogno di editing e correzioni e finiscono per pubblicare libri poco curati a volte anche con errori grammaticali non proprio trascurabili. La loro particolarità è quella di prendere male qualsiasi recensione che non sia positiva accusando il/la blogger di non aver capito l’opera o di non avere gli strumenti per poter dare un’opinione sul libro. L’altra particolarità di questi autori è che fortunatamente sono pochi ma come avrete già capito bastano questi pochi per far pensare alle persone che tutti gli autori emergenti siano così.

I Pregiudizi Sugli Autori Emergenti

La maggior parte dei pregiudizi sugli autori emergenti nasce proprio dalla piccola parte citata sopra. E’ infatti diffusa l’idea che un autore emergente non sappia scrivere bene, che proporrà storie banali, che il libro l’ha scritto solo per sfizio o cose del genere. La realtà però è ben diversa! Gli autori emergenti non sono meno autori degli autori già affermati: sono persone che nella maggior parte dei casi hanno talento, sanno scrivere bene e hanno già anche uno stile che li contraddistingue. La vera differenza con gli autori affermati sta nel fatto che gli emergenti devono fare il triplo del lavoro per far conoscere la propria opera. Devono credere fino in fondo nel loro progetto, investire tempo e denaro, autopromuoversi sui social e cercare persone giuste che gli permettano di avere visibilità.

Del resto anche in questo campo ci sono molte persone che imbrogliano facendosi credere grandi blogger o influencer quando magari hanno comprato un pacchetto di follower in sconto. Come se non bastasse devono anche lottare contro i pregiudizi delle stesse blogger e avere a che fare con una concorrenza incredibile.

La Promozione Sui Social E Le Collaborazioni

Dico concorrenza incredibile perché nella maggior parte dei casi l’unico mezzo che un’autore emergente ha sono i social che però sono già strapieni di altri autori emergenti che cercano di farsi notare. Ed ecco quindi che non solo bisogna vedersela con gli algoritmi per avere un po’ di visibilità ma bisogna anche riuscire ad attirare l’attenzione di potenziali lettori tramite il profilo, le inserzioni, post accattivanti e… le collaborazioni.

Le collaborazioni sono probabilmente uno dei metodi più utilizzati dagli autori emergenti e in generale funzionano in questo modo. L’autore contatta una blogger o instagrammer e le chiede se vuole collaborare e leggere il suo libro. Se la collaborazione viene accettata allora il blogger o instagrammer si impegna a leggere il libro (che viene inviato dall’autore in versione cartacea o ebook) e a scrivere una recensione sul suo principale canale di comunicazione. In linea molto generale è così che si volgono le collaborazioni ma anche qui gli autori emergenti non hanno vita facile perchè…

Trovare Blogger Seri Non E’ Facile

Ebbene si, mentirei se vi dicessi che il mondo del blogging è tutto rose e fiori. Anche tra le persone che gestiscono i blog ci sono persone che non sanno farlo al meglio. Ci sono blogger che vantano milioni di follower che hanno però comprato, altre che spariscono dopo aver ricevuto il libro, altre ancora che si limitano a scrivere poche righe e via. Ricevere una delusione quando si stanno muovendo i primi passi in questo mondo non è poi così difficile.

Anche I Blogger Migliori Hanno I Loro Tempi

Chi gestisce un blog non è detto che lo faccia a tempo pieno e che possa dedicarsi solo a quello e non è nemmeno detto che abbia tanto tempo per leggere. Il risultato è che a volte un’autore emergente aspetta anche mesi per avere una recensione. C’è poi da dire che ognuno ha i suoi tempi di lettura: ci sono blogger che leggono anche due o tre libri a settimana e poi ci sono altre blogger – tipo me – che sono lente e non ci mettono tanto a finire un libro.

Non E’ Detto Che La Blogger Accetti La Collaborazione

Uno dei sacrosanti diritti di chi gestisce un blog è quello di rifiutare una collaborazione, altro motivo per cui trovare persone che siano disposte a leggere un libro e a recensirlo non è affatto facile, anche perché a volte le blogger hanno tante richieste e non riescono a stare dietro a tutto. C’è poi da dire che anche alcune Blogger hanno pregiudizi e si rifiutano di collaborare con autori emergenti, soprattutto se autopubblicati.

Perché Bisognerebbe Dare Una Possibilità Agli Autori Emergenti

Perché ormai le case editrici affermate sono diventate abbastanza monotone e pubblicano sempre le stesse cose. Gli autori emergenti – ovviamente intendo quelli veramente bravi cioè la maggioranza – amano sperimentare, non hanno paura di trovare soluzioni nuove e quindi regalano storie innovative e particolari. Se un autore emergente vi ha deluso, non vi fermate. Anche io non ho portato a termine la mia prima collaborazione perché il libro era penoso ma poi mi si è aperto un mondo. Finalmente ho trovato qualcosa di veramente nuovo e diverso, qualcosa che da troppo tempo aspettavo di vedere nero su bianco.

Il bello degli autori emergenti è che sono persone come te e me. Hanno vite come le nostre, fanno le nostre stesse esperienze, conoscono alla perfezione il nostro tempo ed è per questo che sanno scrivere storie che ci fanno sentire compresi. E poi è la prima volta che autore e lettore sono sullo stesso piano e possono davvero comunicare. Ricordatevi sempre che i social non dividono se usati bene e in questo caso non avrete bisogno di andare a fare lunghe code ai firmacopie, vi basterà inviare un messaggio! Tra l’altro vi assicuro che saranno felicissimi di rispondervi, aspettano solo questo!

In Conclusione

Ci sono autori emergenti che non sono bravi a scrivere ma la stra grande maggioranza è fatta da persone che si impegnano e mettono amore e passione nei loro libri nonostante molte persone li giudichino. Sono scrittori e scrittrici che portano avanti il loro lavoro nonostante tutto perché credono davvero nella forza delle storie. Sono anche persone come noi, che non si sentono al di sopra dei lettori ma al contrario parlano con loro per capire dove possono migliorare.

Fortunatamente l’editoria sta cambiando, c’è aria di novità tra le pagine dei libri e questo è in gran parte merito degli autori emergenti. Quindi prima di snobbare il libro di un’autore emergente pensaci due volte e non dimenticare che anche gli autori affermati sono stati emergenti!

Se ti va di cominciare subito a leggere qualcosa di diverso ti lascio qui la sezione collaborazioni dove trovi tutte le collaborazioni portare avanti su questo blog! E prima che tu te lo chieda, sono tutte recensioni oneste e assolutamente meritate. Qui non si fa lecchinaggio, un’altra questione spinosa che affronteremo prossimamente.

Bene, anche questo post è terminato e io spero di aver fatto un po’ di luce su questo fenomeno che sta prendendo sempre più piede e che personalmente mi piace molto. Fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti. Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole.

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto non dimenticare di condividerlo! È un piccolo gesto che può aiutarmi molto!

4 Commenti

  • Rispondi
    Lovereading_more
    3 Dicembre 2020 at 19:16

    Sono felice che tu abbia avuto belle esperienze con gli autori emergenti, io per ora non ho preso collaborazioni con loro perché purtroppo ho visto molte ragazze attaccate dai suddetti in caso di recensioni negative…So che sei una persona onesta quindi se la recensione è positiva vuol dire che il libro ti è piaciuto davvero. Magari un giorno proverò anche io, chissà ^.^

    • Rispondi
      Enrica Masino
      3 Dicembre 2020 at 23:39

      Dipende sempre dall’autore. Anche io ho avuto un paio di esperienze poco carine ma tutte le altre sono andate benissimo! Purtroppo il vero punto debole di alcuni autori sono le recensioni negative, ce ne sono alcuni che proprio non riescono ad accettarle anche se magari ne hanno ricevute solo un paio su una trentina. Però moltissimi apprezzano anche le recensioni negative e le prendono come un’occasione per migliorare!

  • Rispondi
    Zosma
    4 Dicembre 2020 at 17:03

    Anche io come lovereading_more per ora ho accettato raramente delle collaborazioni. Ho sempre molte remore ad esprimere un parere negativo e con un emergente mi sentirei proprio cattiva

    • Rispondi
      Enrica Masino
      5 Dicembre 2020 at 18:36

      A me per ora non è ancora capitato di dover esprimere un parere negativo per un emergente però capisco che sarebbe davvero brutto. Io per sicurezza accetto solo le collaborazioni che veramente mi interessano, così argino il rischio. Certo, la recensione per un emergente è sempre una cosa molto delicata.

    Lascia un Commento

    © 2020 - 2021 Da Un Universo All'Altro. Tutti I Diritti Riservati. I contenuti presenti sul blog daununiversoallaltro.it - dei quali è autrice la proprietaria del blog - non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autrice stessa. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autrice.