0 In recensione romanzo/ Recensioni Libri/ Recensioni Libri Per Bambini

Anna Dai Capelli Rossi – Recensione Libro

Recensione Libro: Anna Dai Capelli Rossi – Versione Ridotta
Autrice: Lucy Maud Montgomery
Genere: Ragazzi/Drammatico
Anno: 1908

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi è con molto piacere che vi parlo di Anna Dai Capelli Rossi che però ho letto – per sbaglio – in un edizione ridotta. Si tratta in ogni caso di un’edizione precisa, che rispetta la storia originale tuttavia scritta con uno stile più semplice e diretto probabilmente per renderlo accessibile anche ad un pubblico molto giovane.

Matthew e Marilla sono due anziani fratelli che vivono nella piccola città di Avonlea. Un giorno decidono di adottare un ragazzo nella speranza di avere un aiuto nei campi. Tuttavia per un errore arriva in casa loro Anna Shirley, una bambina sui dieci anni allegra e vivace. Marilla non è convinta di tenerla ma Matthew e una serie di circostanze la convincono ad adottarla. La piccola Anna quindi crescerà ad Avonlea e tra piccole avventure e rivalità diventerà grande.

Anna Dai Capelli Rossi non è il racconto di avventure sensazionali e neppure un susseguirsi di vicende particolari. E’ semplicemente la storia di Anna dall’infanzia all’età quasi adulta. All’apparenza non si tratta quindi di una storia eccezionale eppure lo è. Nonostante siano passati diversi anni dall’uscita di questo romanzo molte delle cose narrate sono universali: il passaggio dall’infanzia all’adolescenza, i primi amori, le ambizioni e soprattutto i legami famigliari (e non) che negli anni diventano indissolubili.

Sono infatti i rapporti tra i personaggi ad emozionare il lettore: dall’affetto di Anna per Matthew e Marilla (ampiamente ricambiato) all’amicizia indistruttibile tra lei e la sua amica Diana arrivando poi alla rivalità con Gilbert che condizionerà gran parte delle sue scelte di vita. E naturalmente non mancano anche gli incontri fortuiti che capitano un po’ nella vita di tutti e che finiscono per segnare in modo indelebile il nostro futuro. Ad Anna succede con la sua insegnante Muriel Stacy che le farà comprendere che insegnare è la sua vera vocazione.

In sostanza quindi Anna Dai Capelli Rossi è anche un romanzo che parla di crescita e di tutti quei difficili passaggi che la segnano. Il punto di forza maggiore in questo caso è proprio Anna, un personaggio completo che conosciamo come bambina ricca di fantasia e che osserviamo diventare una ragazza più consapevole ed equilibrata che alla fine saprà esattamente cosa fare. La cosa più bella però è che nel crescere Anna resterà fedele a sé stessa e anche se sarà più silenziosa e tranquilla sarà sempre Anna Dei Tetti Verdi, che crede nel futuro e nei legami importanti.

Non posso che dire – quindi – che Anna Dai Capelli Rossi sia una storia estremamente positiva e mi dispiace di averla letta in edizione ridotta. Purtroppo quando ho acquistato l’edizione sono stata disattenta. In compenso però posso dire che oltre ad essere un’edizione particolarmente bella sicuramente è perfetta per far leggere questo libro anche a bambini abbastanza piccoli. Lo stile è leggero e scorrevole e la storia fedele all’originale: si tratta infatti di una riduzione e non di una rivisitazione. In ogni caso non vedo l’ora di prendere l’edizione integrale e di ricominciare daccapo questa bella avventura.

Bene, anche questa recensione è finita e io sono curiosissima di sapere cosa ne pensate voi! Avete letto Anna Dai Capelli Rossi? Lo leggerete? Fatemelo sapere nei commenti! Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole!

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto non dimenticare di condividerlo! È un piccolo gesto che può aiutarmi molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento