0 In Diario di viaggio di una blogger sentimentale

Aggiornamenti Di Vita 1: Di Nuovo Qui!

Aggiornamenti di vita (1), la mini rubrica in cui scrivo quello che mi va di raccontare della mia vita e mi faccio conoscere come persona e non solo come blogger!

Salve a tutti e bentornati nel piccolo angolo del mio piccolo angolo di web!

Sono settimane che vorrei scrivere qui su Diario Di Viaggio Di Una Blogger Sentimentale, ma tra una cosa e l’altra in questi giorni mi è davvero mancato il tempo. Adesso però eccomi qui a ritagliarmi un momentino per scrivere e aggiornarvi su quello che è successo nelle utile settimane!

Sono stati giorni un po’ strani! Stanno per arrivare nuovi servizi in ambito siti, blog e grafiche e organizzare il tutto mi sta portando via più tempo di quanto pensassi. Del resto sono an che una persona che rimugina tanto sulle cose importanti e quindi prima che prenda una decisione ci vuole una vita. Nei prossimi giorni, però, arriverà tutto! Troverete i cambiamenti nella sezione Servizi E Prezzi!

Parlando invece di cose più frivole – ma non per questo meno importanti, perché nella vita la leggerezza è indispensabile – sono un po’ priva di ispirazione per il blog. Non ho grandi idee e quelle che si affacciano alla mia mente mi sembrano tutte stupide. Ogni volta mi chiedo “ma a chi potrebbe interessare?”. Non mi succedeva da un po’ di tempo, ho sempre scritto quello che mi piaceva scrivere senza farmi troppi problemi. Il punto però è che se gli argomenti non piacciono a me per prima come posso renderli interessanti per voi? Sono giunta alla conclusione che forse, allora, non sono gli argomenti giusti e quindi aspetto qualche giorno di ritrovare la mia solita gioia di scrivere!

E a proposito di scrittura e recensioni, negli ultimi giorni ho finito l’ultimo libro che mi mancava tra quelli di Walter Moers ambientato a Zamonia! Che lettura! Ve ne parlerò meglio in una recensione vera e propria ma che storia! Davvero Moers è un genio, ho amato ogni pagina, ogni riga e le ultime tre/quattro pagine le ho dovute rileggere perché non riuscivo a staccarmi! Uh, dimenticavo! Il libro è La Principessa Insomnia E Il Rovello Notturno Color Incubo, uno dei libri più criticati e “bocciati” dal pubblico. Avevo aspettative bassissime e invece ho trovato una meraviglia super emozionante, una storia d’amore di quelle che ti entrano dentro. Sono così sconvolta che attualmente non me la sento di iniziare un altro romanzo, giusto per farvi capire come sto!

Per quanto riguarda il cinema invece, ho finito Lost In Space con mio padre e l’ho amata! Ho scritto anche la recensione ma non sono riuscita a trasmettere neppure la metà delle emozioni che ho provato. Storia pazzesca! Un po’ family friendly? Può darsi, ma con il mondo che sta andando a rotoli ben venga (che poi con tutti i morti che ci sono in sta serie… family friendly un paio di unicorni)! Poi ho visto anche Spettri All’Arrembaggio (che non mi ha fatto impazzire, mi aspettavo tanto) e… basta. In questo periodo non riesco davvero a guardare niente, manca proprio la voglia. Sono più incline alla lettura (o meglio lo ero prima che Walter Moers mi spezzasse il cuore).

Però una novità in fatto di cinema c’è! Non so se conoscete Goodreads, ma in sostanza si tratta di una app che ti permette di tenere traccia dei libri che leggi e di recensire i libri… un social totalmente dedicato ai libri! Ecco, ho trovato la versione per i film! Avevo provato con Letterbox ma non mi sono trovata bene e così ho scaricato TV Time. Per ora sta andando molto bene e finalmente posso farmi anche le wishlist dei DVD e non solo dei libri! Appena l’avrò provata un po’ ve ne parlerò!

Per il resto… ammetto che non è successo molto. La mia testa straborda di idee come al solito, ma poi ho paura di metterle in pratica e così sono alterno momenti in cui partirei alla grande da subito ad altri in cui mi dico che tanto non funzionerebbero. In linea generale sono stata molto agitata negli ultimi giorni, vorrei tornare ad essere più serena come prima del Lockdwon ma mi rendo conto che il 2020 è stato un anno che ha segnato un passaggio.

Sono una persona ansiosa, ipersensibile, altamente sensibile e anche incline alla paura e agli spaventi facili. Vado nel panico subito e ho assorbito tutta la negatività di questi ultimi due anni (o sono diventati tre?) accumulando panico su panico che a sua volta si è aggiunto a momenti di decisioni importanti e al fatto che – per colpa della mia fifa, perché poi è così – sto facendo fatica a far partire il mio lavoro pur avendo tutte le carte in regola.

Mi chiedo se tornarò mai come prima. Non ero così. Non che sia mai stata una persona particolarmente fiduciosa ma ci sono sempre stati dei principi e degli ideali che mi hanno guidata. Lo ammetto, sono per i grandi sogni e ci ho sempre creduto. Ora però, il 2019 sembra così lontano che a volte mi chiedo se ci sia mai stata quella vita perché in parte me la sono dimenticata. E anche nei grandi sogni ci credo meno. Sono diventata più disillusa. Ok, forse è ora che io riprenda in mano i film della serie classica di Star Trek che quando sto così mi ricordano in cosa credo e perché ci credo. Oppure potrei leggere. Ho giusto preso il libro di Star Trek – The Motion Picture, ora che cin penso (si, ho trovato un’edizione da collezione)!

Un uomo che è un uomo deve pur credere in qualcosa.

Da Il Mio Nome E’ Nessuno, un’altra delle mie “guide spirituali” cinematografiche. Ovviamente “Uomo” inteso come persona/essere umano.

Ok, ve lo starete chiedendo: in che cosa credo? In realtà in tante cose. Si, solitamente dico che non credo in niente ma non è proprio vero. Non credo in molte cose in cui credono molte persone e principalmente perché sono stata delusa, ma ehi, sono una Trekker! Rotta verso l’ignoto! E poi sono cresciuta guardando film di ogni genere ed epoca e quando vedi che più di qualcuno i suoi sogni li ha realizzati inizi a crederci anche tu. E uno dei miei sogni più grandi è quello di rendere internet accessibile a tutti.

Si, internet è una delle cose in cui credo fermamente. Ci ho creduto fin da quando tanti anni fa ho visto un video Michael Rghini su YouTube e ho iniziato la mia esplorazione del web. Più andavo avanti e più vedevo il potenziale di questo strumento meraviglioso e più volevo farne parte. Adesso mi piacerebbe renderlo davvero accessibile a tutti, anche chi non capisce molto della rete e non ha budget astronomici. Romantico? Può darsi! Date la colpa al cinema classico e a tutti gli anime che trasmettevano su Italia 1 nel 2008!

Il punto è che non voglio perdere di vista questo obiettivo, altimenti quello che faccio perde di significato. E ultimamente devo essermelo dimenticato un po’ perché la motivazione era un po’ fiacca. Ora va meglio, e anche scrivere qui è stato d’aiuto. Ci voleva un post senza freni, a volte ho bisogno di raccontare senza strutturare lo scritto! E’ una necessità, un modo di esprimersi!

Ora però la finisco, perché altrimenti non mi fermo più. E forse mi è venuto in mente anche qualche post più strutturato per il lato blog di questo blog! Chissà! Una cosa è certa, continueremo a incontrarci anche in questa sezione. Non so quanto e con che cadenza ma amo troppo scrivere qui!

E voi non dimenticate di lasciarmi un commento! Che strascichi vi ha lasciato questa pandemia? Aggiornamenti di vita? Vi leggo e vi rispondo con affetto e vi ringrazio per il tempo che avete dedicato ad Aggiornamenti Di Vita 1, il primo post di questa serie.

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto lascia un commento (ci tengo, lo ammetto) e condividilo! Sono piccoli gesti che per me valgono molto!

Nessun Commento

Lascia un Commento