4 In Diario di viaggio di una blogger sentimentale/ Post Personali

500 post: ne è passata di acqua sotto i ponti

Salve a tutti e bentornati in questo mio piccolo angolo di web!

Oggi doveva uscire un’altro post ma dopo aver pubblicato la recensione di Rudolph Dal Naso Rosso (anche se retrodatata in quanto ero in ritardo come al mio solito) mi sono accorta che in tutto avevo pubblicato 499 post. Qualsiasi cosa avessi pubblicato oggi sarebbe stato, quindi, il cinquecentesimo post del blog. Non potevo proprio non spendere due parole per questo piccolo traguardo.

In realtà non mi è mai piaciuto dare importanza ai numeri e questo è uno dei motivi per cui ho lasciato i social. Tuttavia qui la questione è differente perché non stiamo parlando di persone ma di post, due cose molto diverse. Quindi farò un’eccezione e parlerò di numeri.

Diamine 500 post!

Sono consapevole del fatto che non è un traguardo particolarmente importante. A chi interessa se il mio blog ha cinquecento post? E poi ci sono Blog che hanno decisamente più contenuti di quanti ne abbia il mio. Tuttavia è per me un piccolo successo perché in fondo sono solo tre anni che porto avanti questo blog e nel 2019 mai, mai avrei immaginato di poter scrivere una tale quantità di contenuti da sola in tre anni.

Come dicevo ne è passata di acqua sotto i ponti.

Ed è anche per questo che ho deciso di considerare questo cinquecentesimo post un piccolo traguardo, perché se ripenso a quante cose sono successe tra la scrittura di un post e l’altro mi rendo conto di quanto sia cambiata nel corso di tre anni.

Quando nel 2019 aprii il blog e scrissi il mio primo post mai avrei pensato che qualcuno mi avrebbe letta e avrebbe persino dedicato del tempo per scrivere un commento. E, se devo essere sincera, avevo paura che alla fine non sarei riuscita a gestire la situazione e che avrei mollato senza riuscire a realizzare questo sogno.

Inoltre essendo una persona molto ansiosa alla prima esperienza blog scrivere un post era una sfida sfiancante. All’epoca postavo solo recensioni di film e libri e per scrivere un semplice commento ci mettevo ore. Una volta concluso il post e pubblicato ero stanchissima perché per tutto il tempo ero stata in tensione. In quel primo periodo ne scrivevo a malapena uno a settimana ed era già una fatica.

Se ci riprenso adesso è assurdo. Allora mi consideravo una persona poco coraggiosa che non era capace di mettersi in gioco, di esporsi (anche se anonimamente visto che non c’erano foto mie sul blog e tantomeno racconti di vita quotidiana o servizi web) e che avrebbe mollato subito e invece… Ho continuato a scrivere.

Nonostante l’ansia e le difficoltà non ho mollato. Ho accettato il fatto che il post perfetto non esiste e sono andata avanti, mettendomi all’opera per fare del mio meglio. Man mano scrivere recensioni è diventata una cosa sempre più naturale, postare qualcosa ogni tot di giorni una bellissima parte della mia quotidianità. Qualcosa a cui ora non rinuncerei.

E così ho scritto, sempre di più e sempre con più divertimento e quel blog che credevo sarebbe rimasto sempre vuoto è stato invece riempito di belle persone che commentano oppure preferiscono rimanere lettori silenziosi.

Insomma, non è il numero in sé ciò di cui mi importa ma quello che rappresenta e tutto il percorso che mi ricorda.

Sono stata in grado di non lasciare andare il mio sogno.

Non mollando nonostante i momenti no l’ho alimentato, migliorato, difeso e ad oggi l’ho – almeno in parte – tradotto in realtà. È poco? Può darsi ma con tutte le difficoltà che ho dovuto affrontare penso di avere il diritto di essere orgogliosa di come nonostante le cadute mi sia sempre rialzata.

Dico così perché il blog è stato, a seconda dei momenti, sì qualcosa di diverso ma sempre un’esperienza che mi ha dato più fiducia in me stessa. Mi ha fatto crescere molto ed è, in un certo senso, cresciuto con me arricchendosi non solo di post e argomenti ma anche di persone e ricordi.

Nel 2019 è stata la mia sfida personale ma soprattutto un luogo dove parlare finalmente di cinema e libri, dove esprimere le mie passioni ed opinioni.

Nel 2020 è stato la mia ancora di salvezza. Durante il lockdown sono arrivata a scrivere cinque post a settimana… E vi ricordo che solo alla fine del 2019 riuscivo a malapena a scriverne uno. In quel periodo strano questo blog mi ha permesso di avere un’appuntamento quotidiano, qualcosa da costruire e a cui dedicarmi e anche se ho cancellato alcuni dei post scritti in quel periodo ogni contenuto è stato importante e per assurdo il blog è diventato un luogo che mi aiutava a gestire l’ansia. In quello stesso periodo ho deciso di smettere di mettermi paletti e ho iniziato a spaziare con gli argomenti.

Alla fine del 2021, questo piccolo spazio sul web è diventato anche la sede principale delle informazioni sul mio lavoro, oltre che una validissima alternativa a quei social che ormai sentivo troppo stretti e dove non riuscivo a raccontarmi come avrei voluto.

Ad oggi questo piccolo spazio web è di tutto un po’. Recensioni, cinema, libri, post “motivazionali”, poesie, riflessioni, racconti di vita quotidiana, tutorial… Me a tutto tondo! Non potrei essere più felice ❤️

E quindi cosa posso dire? Auguro a questo blog cinquecento di questi post e anche di più perché scrivere qui e leggere le vostre risposte è una delle cose più belle della mia quotidianità e vi ringrazio di farne parte. Sul serio, grazie per ogni singolo minuto che avete dedicato alle mie parole nel corso di questi anni.❤️

Detto questo, ho scritto anche troppo! Fatemi sapere cosa ne pensate di tutto questo monologo e se avete o avete avuto un blog raccontatemi la vostra esperienza. Come sempre vi ringrazio per il tempo che avete dedicato alle mie parole!

Al prossimo post!

Se il post ti è piaciuto lascia un commento (ci tengo, lo ammetto) e condividilo! Sono piccoli gesti che possono può aiutarmi molto!

4 Commenti

  • Rispondi
    Claudia Turchiarulo
    15 Dicembre 2022 at 18:07

    Non è vero che è un traguardo da poco. Anzi!
    Complimenti per i tuoi primi 500 post.
    Ne attendiamo moltissimi altri.
    Bacio.

    • Rispondi
      Enrica Masino
      26 Dicembre 2022 at 20:45

      Ti ringrazio tantissimo! Sicuramente non è un traguardo di chissà che importanza ma per me è davvero qualcosa di grandioso. Spero di scriverne ancora tanti altri, nel frattempo da domani riparto ❤️❤️

  • Rispondi
    Lyra
    15 Dicembre 2022 at 18:50

    Ma che bello! Mille di questi post di traguardo e ancora di più Enrica! Bisogna riconoscere e festeggiare i propri traguardi, è sempre buona cosa! Io sono molto contenta di aver incrociato la strada di un’altra blogger appassionata di cui seguire i post, quindi davvero grazie di aver tenuto duro! 🙂

    • Rispondi
      Enrica Masino
      26 Dicembre 2022 at 20:48

      Grazie a te per le bellissime parole, mi fai commuovere 🥺. Hai ragione festeggiare i piccoli traguardi è importante, sono comunque qualcosa che abbiamo raggiunto con tanta fatica, qualcosa in cui abbiamo creduto. Anche io sono felicissima che i nostri cammini si siano incrociati, sono un po’ lenta a commentare ma il tuo blog è davvero importante per me❤️❤️

    Lascia un Commento

    Hai bisogno di un sito web per te o per la tua attività? Scopri cosa posso fare per te!
    This is default text for notification bar